Il blog riapre…

… a settembre, come promesso.

A breve nuovi articoli e approfondimenti per un settembre (quasi) interamente rossiniano, tanto per far durare un po’ la consueta ubriacatura del R.O.F.: tra le altre cose parleremo del disco Colbran, The Muse di Joyce DiDonato, del libro di Philip Gossett Dive e Maestri nonché del Maometto II di Rossini comparato (si fa per dire) al Maometto di Peter von Winter; inoltre è in preparazione un nuovo ciclo di opere “marittime”. Stay tuned!

Nell’attesa quella che per me è stata la più lieta ed esaltante sorpresa di questo R.O.F. 2011: Jessica Pratt in una smagliante esecuzione della prima aria di Adelaide dall’Adelaide di Borgogna tratta dalla trasmissione radiofonica della serata inaugurale del festival di quest’anno:

Segnalo anche che durante il mese di agosto ho creato il canale Youtube di Non solo Belcanto (sarà stata una buona idea? Al momento ho molti dubbi): nel frattempo iscrivetevi al canale finché sopravvive e non decido di farlo fuori definitivamente dato il mio carattere notoriamente paziente e tollerante ^_^! I primi problemi dell’account di Youtube, in ogni caso, sono stati l’occasione per eliminare la categoria Voci & Video (un ignobile calderone una sezione del blog che non mi aveva mai convinto) per sostituirla con una nuova categoria (Voci & Recital) in cui ho inserito gli artisti cui sono dedicati post di approfondimento e non quelli presenti solo nei video di Youtube (segnalati, invece, nelle Etichette e, comunque, raggruppati assieme ai direttori in un nuovo riquadro della colonna di destra dedicato solo ai post con video musicali, sia quelli caricati dal canale di NSB che dagli altri canali). Capisco che il colpo d’occhio dell’Indice sia, ora,  meno spettacolare ma, forse, è anche più onesto. Ho anche reso più snella l’impaginazione delle Info e del Libretto del Buondelmonte, per una lettura più pratica. Cogliendo l”occasione di questo piccolo restyling ho anche sfrondato il blog da alcuni post legati esclusivamente a video di Youtube, peraltro nemmeno provenienti dal canale di NSB… insomma delle innocue pulizie estive assieme a una piccola messa a punto per il futuro: per il momento direi di aver raggiunto un compromesso accettabile. Credo sia tutto. Bentornati.

, , , , , , ,

  1. #1 di Nicola il 1 settembre 2011 - 10:53

    Non vedo l’ora di leggere le tue osservazioni su Dive e Maestri; ora lo sto leggendo, e, contenuti a parte, devo dire che far pagare 40 € per un libro tradotto in maniera così frettolosa e sciatta (numerose sono le frasi sintatticamente errate, per non parlare degli anglicismi lessicali e sintattici di cui il testo è pieno zeppo) è davvero uno scandalo, anche perché si tratta del Saggiatore, non di una casa editrice qualsiasi. Ho quasi in mente di scrivere una lettera di protesta…
    Un caro saluto e a presto,
    Nicola

  2. #2 di Gabriele Cesaretti il 1 settembre 2011 - 14:00

    Io credo (ma è solo un’ipotesi, dato che non ho sotto mano il testo in lingua originale) si sia cercato di essere il più fedeli possibile alla lettera e allo stile dell’edizione inglese, ma è una scelta che mi trova non del tutto d’accordo. Tuttavia non ho fatto confronti diretti per poter affermare questa ipotesi con sicurezza.
    Ciao Nicola, un caro saluto anche a te

  3. #3 di Nicola il 1 settembre 2011 - 15:00

    Sicuramente si è cercato di essere fedeli all’edizione inglese, mi sembra che questo principio sia esplicitamente enunciato nella prefazione o nei ringraziamenti (sono in facoltà ora, e non ho il libro sotto mano per verificare). Neppure io ho fatto un confronto con l’originale (lo farò senz’altro) anche se quelli che a me sembrano evidenti calchi dall’inglese (è il contesto a suggerirlo, come quando viene detto che alla fine del Turco in Italia Fiorilla deve tornare a Sorrento dai suoi… parenti) sono particolarmente fastidiosi. In ogni caso, alcune frasi sono proprio grammaticalmente sbagliate, nel senso che iniziano con un soggetto e finiscono con un altro, oppure hanno soggetto al singolare e verbo al plurale, oppure sono sintatticamente sbagliate. Per non parlare poi dei numerosi refusi, che mi sembrano denotare una frettolosità e una sciatteria nell’edizione tipici più di un manufatto amatoriale che dell’opera di una grande casa editrice…

Vuoi commentare questo post?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: