Le statistiche del 2011

Ogni blog su wordpress che si rispetti ha la possibilità di controllare il dettaglio delle proprie statistiche, cosa che non ho mancato di fare per quel che riguarda gli articoli pubblicati nel 2011.
Il pezzo più letto è risultato essere, con mio piacevole stupore, quello sull’Eliza, ou Le voyage aux glaciers du Mont St. Bernard di Cherubini: chissà che nel corso del 2012 non si riesca anche a commentare insieme una ripresa seria e ben strutturata di questo affascinante lavoro (ci spero poco, tuttavia).
Al secondo posto si colloca, indubbiamente aiutato nella scalata dalla programmazione del Bergamo Musica Festival 2011, il terzo pannello del ciclo Risorgimento, dedicato alla Gemma di Vergy di Gaetano Donizetti.
Il “podio” è completato dal pezzullo, che in realtà era nato senza troppe pretese, sul Compleanno di Marco Filiberti, che invece noto con piacere aver incontrato dei riscontri positivi.

Abbastanza esilaranti, invece, alcuni dei termini digitati nei motori di ricerca grazie ai quali ignoti visitatori sono approdati su Non solo Belcanto; si comincia con un innocuo raddoppiamento fonico:
Poveraccio, già lo chiamavano “Dozzinetti”, non perseveriamo! 🙂
Qualcuno invece cerca delle pubblicazioni inesistenti:
Vi capisco, ragazzi, anche io ne attendevo con ansia la pubblicazione ma, ahimé, non è mai stata effettuata.
Un po’ ambigua è anche questa ricerca:
Ahi ahi ahi, Maria Felicita Malibran, scandalosa, ma casta, in vita e post mortem; nel caso che scandalosa fosse riferito alla qualità dell’esecuzione vorrei precisare che NON abbiamo prove certe che la Norma della Malibran fosse come quella di alcune sue recenti epigone. 🙂 EDIT: Grazie a Nicola che mi ha segnalato questo libro di Vittorio Paliotti che evidentemente è alla base della ricerca in questione; il riferimento alle moderne epigone della Diva spagnola, comunque, non cambia. 😉
Qualcuno è arrivato cercando anche contatti privati:
Ignoto visitatore, se mai riuscirai a contattare Rocky Blake digli pure che è un MITO!!
Chiudo con un paio di notevoli ricerche “hot” (vabbè, si fa per dire, di hot c’è poco o nulla):
Sarà che sono un cinico e un malfidato ma temo che la ricerca in questione non fosse destinata a una pubblicazione scientifica… caro ignoto visitatore interessato all’omosessualità femminile nell’arte, mi spiace se sei finito su un blog poco utile, tenendo presente le tue necessità!
Qualcosa invece mi spiega il boom di contatti ottenuto con l’articolo su il Compleanno:
Vabbè: grazie Massimo Poggio che mi hai portato dei contatti ma, caro il mio ulteriore ignoto visitatore, NON troverai qui l’attore in questione intento a praticare autoerotismo. È dura ma spero che te ne farai una ragione. This is the world.

WordPress è anche così gentile da avermi inviato un simpatico report. I numeri non sono impressionanti, ma per essere questo un blog dedicato alla lirica e gestito al ritmo di un post a settimana posso ritenermi più che soddisfatto dei risultati ottenuti nel suo primo anno di vita!

Molto carino il paragone con la Sydney Opera House (per me che sono fan della Sutherland è quasi come un segno del destino):

The concert hall at the Syndey Opera House holds 2,700 people. This blog was viewed about 9.100 times in 2011. If it were a concert at Sydney Opera House, it would take about 3 sold-out performances for that many people to see it. (Beh, mica male per essere un blog di lirica, no?)

Click here to see the complete report.

,

  1. #1 di Nicola il 2 gennaio 2012 - 09:20

    Ciao Gabriele, grazie per questo simpatico post… Per quanto riguarda Maria Malibran casta diva scandalosa, se non sbaglio si tratta del titolo di una biografia della cantante pubblicata da Vittorio Paliotti agli inizi degli anni ’90!
    Un abbraccio e a presto, Nicola

  2. #2 di Gabriele Cesaretti il 2 gennaio 2012 - 09:29

    Ah, grazie per la segnalazione: non conoscevo questo libro e non mi era uscito con google. Allora ritiro tutto 🙂 Un abbraccio e Buon Anno.

  3. #3 di icittadiniprimaditutto il 2 gennaio 2012 - 11:14

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Vuoi commentare questo post?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: