Upcoming

Acta est fabula (lo spettacolo è finito) sono le celebri parole che l’Imperatore Ottaviano proferì poco prima di morire. In senso esteso il modo di dire sta ad indicare che si è giunti al termine di qualche cosa, e che non c’è più nulla da fare o da aggiungere. È un po’ quello che avvenne con l’opera di ambientazione classica durante la “tempesta” romantica. In realtà l’opera “neoclassica” non scomparì mai del tutto dai palcoscenici, pur accogliendo stilemi e innovazioni che la porteranno a un passo dalla modernità e, addirittura, dal verismo. Proprio ad opere di ambientazione antica comprese nel primo cinquantennio dell’800 sarà dedicato il prossimo ciclo di Non solo Belcanto: cinque melodrammi che, dai primi del XIX secolo, permetteranno un viaggio fino alle inquietudini della Scapigliatura. Acta est fabula è anche l’ultimo ciclo del blog prima della (necessaria) pausa estiva.

,

  1. #1 di icittadiniprimaditutto il 29 giugno 2012 - 11:30

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Vuoi commentare questo post?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: