Dolci suoni

Un post dedicato a tutti quelli che pensano che l’opera sia vecchia, poco attuale e poco in linea con i nostri tempi. Per il suo film del 1997 Le cinquième élément (Il quinto elemento) Luc Besson fa cantare al personaggio di Lady Plavalaguna un frammento della celebre Lucia di Lammermoor donizettiana. La voce è quella del soprano albanese Inva Mula. L’opera e il cinema, a volte, possono anche andare d’accordo.

, , ,

  1. #1 di Contrabbassista Pazzo il 9 marzo 2013 - 09:46

    Sono d’accordo. Pur non essendo un melomane trovo innegabile che l’Opera rappresenti una delle più importanti tradizioni del nostro Paese e che sia un linguaggio che ha ancora tantissimo da dire. Mi viene in mente un altro esempio di un’aria d’opera inserita nella colonna sonora di un film di successo: “La mamma morta” nel film “Philadelphia” con Tom Hanks, che rivelò a molti (me compreso) l’esistenza dell’ “Andrea Chenier” di Giordano. Ma sicuramente ce ne sono molti altri esempi. Tra l’altro l’aria in questione si ascolta in una delle scene fondamentali del film, non è relegata a mero sottofondo ma ne diventa addirittura protagonista.

Vuoi commentare questo post?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: