Articoli con tag Avanguardia Lirica

Lettere di Beckmesser

Prima di Non solo Belcanto c’era Avanguardia Lirica, un blog nato un po’ per caso e un po’ per scommessa sulla piattaforma splinder (dismessa a partire dal gennaio 2012). Ad Avanguardia Lirica collaborava un carissimo amico, Alessandro Versé, cui Non solo Belcanto è doverosamente dedicato. Io e Alessandro eravamo due personalità molto diverse, per certi aspetti direi quasi agli antipodi, a cominciare dalla politica per terminare con le discussioni sul canto. Da queste divergenze di opinione nacque la scelta, curiosa in effetti ma condivisa da entrambi, di far partecipare Alessandro al blog con delle lettere, in modo da contribuire a un progetto che gli piaceva mantenendo quell’autonomia di giudizio che rendeva le nostre discussioni così appassionate e interessanti. Alessandro mi manca: mi manca l’osservatore arguto e intelligente ma, più di tutto, mi manca l’amico con cui confrontarmi. Non posso dire di condividere tutto quello che lui afferma nelle sue lettere scritte ad Avanguardia Lirica dall’ottobre 2007 al dicembre 2008 (anzi, a dirla tutta, spesso condivido proprio pochino) eppure era questo il bello del continuo confronto che si creva ad ogni scambio di opinione ed è questo il motivo per cui ho deciso di raccogliere le sue “lettere” (firmate col nickname di Beckmesser, che manco a dirlo è il suo ritratto) e pubblicarle anche qui su Non solo Belcanto, un progetto che spero gli sarebbe piaciuto e a cui sono convinto che avrebbe contribuito con la classe e l’arguzia che di certo non gli mancavano. Ciao Ale.

Avevo già recuperato Malibraniana da Avanguardia Lirica: con la pubblicazione delle Lettere di Beckmesser (caustiche, ironiche, politicamente scorrettissime e, pertanto, godibilissime) credo di poter considerare concluso il rapporto di Non solo Belcanto con il blog precedente, dato che non c’è nessun altro pezzo e/o articolo che valga la pena di recuperare. Bye bye splinder.

Leggi in pdf le Lettere di Beckmesser

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 2.5 Italia License.

, ,

1 Commento

Malibraniana

L’unico recupero integrale di un articolo dal mio vecchio blog (Avanguardia Lirica), anche se in questo caso più che di recupero parlerei di una radicale riscrittura. Alle note preparate in occasione dell’uscita del recital Maria di Cecilia Bartoli per la Decca ho aggiunto anche qualche breve riflessione su due prodotti successivi, sempre editi dalla Decca, ovvero il dvd del concerto di Barcellona, nell’ambito del tour “Maria”, e l’incisione integrale di Sonnambula.

MariaCecilia Bartoli

Il cd

Questa non vuole essere una recensione dell’album Maria di Cecilia Bartoli, dedicato alla figura e alla leggenda di Maria Malibran e lanciato, nel 2007, dalla Decca con grande battage pubblicitario e una serie di meritevoli iniziative per approfondire l’arte e la vita della grande artista ottocentesca. Più che una recensione mi interessa, difatti, stendere qualche veloce nota circa i criteri filologici e storici, che ho trovato abbastanza discutibili, utilizzati nell’impaginazione del programma, nella scelta editoriale delle arie, alcune delle quali venivano incise per la prima volta proprio in questo cd, e nella stesura delle note del booklet.

Il titolo, mi si passi l’ossimoro, è furbescamente ingenuo, per un album pubblicato in concomitanza con il trentennale (2007) della morte della Callas: “Maria”. Ovvio che si tratti della Malibran, però, insomma, un po più di buon gusto non avrebbe guastato (così come non avrebbe guastato in alcune delle foto del booklet): ma in un disco non mi pare tanto interessante la grafica quanto il contenuto e, come spesso avviene nell’ultima Bartoli, è stato proprio il contenuto, ricco di arie sconosciute e in prima registrazione assoluta, a spingermi all’acquisto. Proprio per questo motivo (estremo interesse musicale della proposta) credo che una maggiore cura nella presentazione del materiale musicale oggetto dell’esecuzione sarebbe stata doverosa e auspicabile.

Leggi il seguito di questo post »

, , , , , , , , , , , , , ,

1 Commento

  • %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: